domenica 3 marzo 2024

AIDAA DENUNCIA IL PASTORE DI RIPI CHE HA QUASI AMMAZZATO UN CUCCIOLO DI SETTER A BASTONATE

 RIPI (FROSINONE 3 MARZO 2024)l'Associazine Italiana Difesa Animali ed Ambiente AIDAA presenterà una denuncia contro il pastore che sabato pomeriggio prendendolo a bastonate ha ridotto in fin di vita il cucciolo di setter in località Colle Alto nel comune di Ripi in provincia di Frosinone.  "Nn sono chiare le motivazioni di tanta violenza da parte dell'uomo nei confronti del povero cucciolo che appartiene ad una sua vicina- scrivono gli animalisti di AIDAA- ma noi riteniamo che qualunque sia la mtivazione non giustifichi nessuna violenza contro un essere vivente nel caso specificico non ci si può limitare a parlare di violenza ma possiamo tranquillamente parlare di furia omicida perchè appare chiaro che ogni volta che quell'uomo ha brandito il suo bastone colpendo quel povero cucciolo inerme avesse intenzione di ammazzarlo e per questo se ci fossero leggi adeguate in questo paese non dovrebbe trovarsi a piede libero ma nelle patrie galere, ma da noi purtroppo non è cosi".



GATTO SPARATO E PICCHIATO TROVATO IN FIN DI VITA A SAN GIUSEPPE JATO

SAN GIUSEPPE JATO (PALERMO 3 MARZO 2024) Ancora violenze gravi su un gatto. Il fatto è accaduto a San Giuseppe Jato in provincia di Palermo, dove un gatto in pessime condizioni è stato salvato da un gruppo di volontari e portato in una clinica del capoluuogo dove lotta tra la vita e la morte. Non è chiara la dinamica del fatti. Secondo alcune ricostruzioni il gatto sarebbe stato bastonato, secondo altre testimonianze investito da un'auto forse dopo il pestaggio. Rsta il fatto che una volta portato in clinica e sotoposto a radiografie il gatto che viene chiamato Carota sono stati trovati anche dei palllini nel corpo probebilmente sparati contro di lui da mano ignota con una una pistola. L'Associazione Italiana Difesa Animali ed Ambiente AIDAA ha deciso di vederci chiaro e presenterà nei prossimi giorni un esposto alla procura di Palermo chiedendo di ricostruire quanto accaduto al povero gatto che nel frattempo è ricoverato e lotta tra la vita e la morte. e che comunque ha perso un occhio.







CUCCIOLO DI SETTER PRESO A BASTONATE DA UN PASTORE E RIDOTTO IN FIN DI VITA

 Prende a bastonate un cane fino a ridurlo in fin di vita. Orrore sabato 2 marzo a Ripi, in località Colle Alto dove un pastore si è reso protagonista di un episodio orribile di inaudita violenza nei confronti di un animale. Per cause in corso di accertamento da parte dei Carabinieri Forestali, sopraggiunti dopo la richiesta di aiuto da parte di alcuni testimoni, l'uomo ha iniziato a colpire con violenza un cagnolino di razza Setter di proprietà di una persona del posto lasciandolo agonizzante sull'asfalto.L'animale è stato soccorso e attualmente si trova presso lo studio di un veterinario ma sarebbe in condizioni disperate. Non si esclude che nei confronti dell'autore del maltrattamento siano adottati i dovuti provvedimenti. I carabinieri stanno ricostruendo l'episodio anche attraverso la testimonianza dei numerosi presenti. 


sabato 2 marzo 2024

MERCATINO CONCA. GLI ANIMALISTI PRESENTANO ESPOSTO. "PRIMA DI UCCIDERE IL CANE TIGRE VALUTARE TUTTA LA SUA STORIA

MERCATINO CONCA (2 MARZO 2024) "L'unica cosa certa è che Tigre il cane che ha morsicarto a morte la sua padona ottantenne non va ucciso ma rieducato. Abbiamo deciso come Associazione Italiana Difesa Animali ed Ambiente di presentare lunedi un esposto alle autorità giudiziarie che si stanno occupando della vicenda per chiedere di scavare a fondo nella dinamica dello svolgimento dei fatti ma sopratutto di chiarire come mai quel cane che aveva già morso non ha avuto come era dovere dei suoi padroni un percorso rieducativo. Non vogliamo azzardare ipotesi, ma forse se chi di dovere avesse avuto l'accortezza di accorgersi ed intervenire subito forse oggi saremno di fronte a una situazione diversa. Non vogliamo lanciare accuse a nessuno ma vogliamo che chi deve decidere della vita o della morte di Tigre prenda in esame tutte le sfaccettature del caso, comprese le eventuali manchevolezze del passato". Questo è il comunicato con il quale l'Associazione Italiana Difesa Animali ed Ambiente AIDAA annuncia l'invio lunedi di un esposto sulla tragedia di Mercatino Conca quando giovedi una donna ha perso la vita in seguito ai morsi del suo cane.



PER FUGATTI NON CI SONO ALTERNATIVE AGLI ABBATTIMENTI DEGL I ORSI IN TRENTINO. AIDAA:"MENZOGNE".

 TRENTO (2 Marzo 2024) Ennesima assura uscita del Presidente della provincia di Trento Fugatti che pur di alimentare la sua voglia di uccidere gli orsi (e anche i lupi) cita un non ben precisato giro di consultazioni con i paesi dell'est Europa avvenuto nei mesi scorsi da parte di un ambasciatore non meglio specificicato dove sostiene che  tutti i paesi avrebbero rifiutato l'offerta di ospitare orsi trentini, Sempre secondoFugatti il numero in eccesso di orsi deve essere abbattuto cosi come avviene negli altri paesi. Ma Fugatti dimentica di dire due cose. La prima quanri sono gli orsi presenti e censiti in Trentino e non la dice semplicemente perchè non lo sa. Vero si parla di 98 orsi ma dove sono i dati che lo dimostrerebbero? Secondo quesito chi è questo ambasciatore che avrebbe incontato i rappresentanti dei paesi dell'Esta? E quali sono le persone che ha incontrato ? funzionari passacarte o politici di governo che hanno potere decisionale. Come sempre il presidente del Trentino presenta le cose a metà, come vuole lui, secondo gli aspetti che gli fanno comodo. Ora appare evidente che questa degli incontri è una gran stupidata, quello che resta purtroppo è che tra due giorni in Trentino sarà approvata la legge ammazzaorsi e nesson plantigtdo sarà piu al sicuro a casa sua, nei suoi boschi per colpa di Fugatti e della sua btama di uccidere ad ogni costo.



AGRIGENTO CANE DI GROSSA TAGLIA FERITO DA COLPO DI ARMA DA FUOCO.

 Un cane di grossa taglia è stato ferito da un colpo d’arma da fuoco. A soccorrerlo è stato il proprietario, un imprenditore di Favara, al momento del rientro nella sua casa di campagna. L’animale, per fortuna, non ha riportato gravi traumi e guarirà in pochi giorni. L’imprenditore ha però, naturalmente, formalizzato una denuncia a carico di ignoti ai carabinieri della Tenenza di Favara.I militari dell’Arma, dopo avere notiziato la Procura della Repubblica di Agrigento, hanno avviato le indagini ed effettuato un sopralluogo nella zona alla ricerca di eventuali tracce, e chiarire la dinamica dell’accaduto, e soprattutto tentare di individuare l’autore del brutale gesto. A ferire il cane potrebbe essere stato qualcuno della zona al quale verosimilmente dava fastidio.


MONTEMARCIANO. ANNUNCIO CHOC SUI SOCIAL. 2VENDO CANE DA CACCIA PER INUTILITA'"

  L'annuncio completo era il seguente: «Vendo cane da caccia setter inglese con pedigree per inutilizzo di quattro anni contatto su Messenger» Il folle annuncio arriva da un cacciatore di Montemarciano che vende il suo cane come se fosse un oggetto usato in quanto non impiegato da quattro anni nella caccia. Sulla vicenda interviene l'Associazione Italiana Difesa Animali ed Ambiente AIDAA che bolla come "una assurdità" quell'annuncio e in una breve nota dichiara: "In queste poche righe vediamo  come i cani da caccia vengano ritenuti alla stregua delle pentole o delle lavatrici di cui sbarazzarsi quando non servono più e cio la dice lunda su una mentalità che si estende a buona parte della categoria dei cacciatori".