lunedì 22 gennaio 2018

CANE IN CATTIVE CONDIZIONI IN PROVINCIA DI NAPOLI

questo cane la cui foto si vede piuttosto male, viene tenuto di fatto tutto il giorno sul balcone di una palazzina di un comune del napoletano. stiamo verificando le sue condizioni.

TRIPLICATI I FUNERALI PER ANIMALI NEL 2017

ROMA (22 Gennaio 2018) - Oltre centosettantamila animali domestici sono stati cremati e quasi 140.000 inumati nei cimiteri per animali, o le cui ceneri sono state portate a casa dai proprietari nel corso del 2017. un dato di fatto triplicato rispetto a quello del 2016. Aumentate anche le offerte speciali per i funerali completi per animali con prezzi che vanno dai 140 euro per la cremazione e la urna cineraria da portare a casa con le ceneri di micio e fido, fino ai 3.000 euro di un funerale completo con apposita bara ed inumazione nel cimitero degli animali. Cresciute anche del 50% le aziende funebri che propongono diversi livelli di funerale per gli amici a quattro zampe. La pratica della cremazione e dell'inumazione è diffusa speciaolmente nelle regioni del centro nord Italia con in testa Emilia Romagna e Lombardia. Il business del caro peloso estinto si aggira complessivamente attorno ai 75milioni di euro l'anno e da lavoro ad oltre 1000 persone nell'indotto del settore specifico delle pompe funebri.

CACCIATORE VA A CACCIA DI CINGHIALI MA TROVA DUE TORI CHE LO ASSALTANO


Cacciatore attaccato e ferito da un toro oggi nei pressi di Bassiano in provincia di Latina, dove gli uomini del Soccorso Alpino e Speleologico (Cnsas) del Lazio sono intervenuti, nel pomeriggio, per recuperare il cacciatore.

L'uomo di 52 anni, residente ad Anzio (Roma), era impegnato in una battuta di caccia al cinghiale in un bosco tra Sermoneta e Norma, quando all'improvviso è stato attaccato da due tori.

Il primo è scappato dopo un colpo di fucile in aria sparato dallo stesso cacciatore, mentre il secondo lo ha invece colpito ferendolo in modo grave ad una gamba.

L'allarme è stato lanciato dai compagni del cacciatore, che in quel momento erano ad alcune centinaia di metri. Sono intervenuti l'eliambulanza della Regione Lazio, con a bordo l'equipe sanitaria del 118, e un tecnico di elisoccorso del Soccorso Alpino, che ha provveduto alle operazioni di sbarco e carico tramite verricello. Il cacciatore ferito è stato quindi portato all'Aurelia Hospital di Roma. 

DELFINO TROPPO VICINO ALLA SPIAGGIA

(ANSA) - GENOVA, 21 GEN - Intervento dei sommozzatori dei vigili del fuoco per catturare un delfino finito nello specchio d'acqua della fascia di rispetto di Pra'. Il mammifero è stato notato da alcuni passanti che hanno avvisato capitaneria di porto e pompieri. I sommozzatori stanno scandagliando la zona per individuare il delfino e poi per cercare di riportarlo in uno spazio più congeniale.

ADDIO ALLE FORESTE EUROPEE

Più della metà delle foreste europee sono scomparse negli ultimi 6000 anni grazie alla crescente domanda dei terreni agricoli e all'uso del legno come fonte di carburante, e non andrà meglio per i prossimi secoli.E' questo il risultato di una nuova ricerca condotta dall'università di Plyumont. Vanno abbastanza bene le cose in Italia, rispetto a molti altri paesi europei.

domenica 21 gennaio 2018

IN ITALIA NON SI POSSONO MANGIARE INSETTI

DI SEGUITO LA NOTA DEL MINISTERO FIRMATA DAL DIRETTORE GENERALE DEL MINISTERO DELLA SALUTE GAETANA FERRI IN CUI SI EVIDENZIA IL DIVIETO.



CACCIATORE CADE DA UNA PARETE DI 4 METRI - FERITO


CASTELNOVO DEL FRIULI (Pordenone) - Cacciatoreinfortunato nei boschi di Castelnovo del Friuli nella giornata di oggi, sabato 20 gennaio. A restare ferito 52enne del posto, M.C. le sue iniziali; l'uomo era in battuta di caccia assieme a due colleghi quando è scivolato perdendo aderenza e cadendo lungo una paretina di roccia di quattro metri.

Lamentava dolori alla gamba e alla spalla. È stato stabilizzato dal personale sanitario dell'ambulanza giunta sulla strada comunale che collega borgo Costa a borgo Morars, una volta trasportato fin lì con la barella dai tecnici del soccorso alpino di Maniago e dai vigili del fuoco che hanno collaborato condividendo materiali ed esperienza. L'uomo è stato accolto nel vicino ospedale di Spilimbergo. Non sarebbe grave.