venerdì 27 gennaio 2023

BLITZ NEI CANILI DI PARMA. TROVATE ALCUNE IRREGOLARITA'.

 Aseguito dei controlli svolti presso tre canili ed un canile/gattile intercomunale, dislocati tra le provincie di Modena, Parma e Reggio Emilia, è stata rilevata da parte dei Nas la mancata installazione della recinzione aggiuntiva inclinata anti scavalcamento, rientrante nei requisiti strutturali previsti dalla normativa vigente. In un caso, inoltre, è stato constatato altresì l’utilizzo di rete di recinzione dei box non idonea poiché pericolosa per la sicurezza degli animali a causa di evidenti sporgenze acuminate. 

Sempre nella provincia di Parma, presso due distinti canili/allevamento sono state riscontrate irregolarità nella gestione delle carcasse degli animali d’affezione. In uno di essi, è stato accertato che le carcasse erano di fatto sotterrate invece di essere smaltite secondo quanto previsto dalla normativa, nell’altro la mancata predisposizione di idonee procedure per lo smaltimento, struttura che peraltro è risultata priva di autorizzazione ed ha determinato il sequestro di 9 cani di razza pastore tedesco.



CAMPOBELLO DI MAZARA: IN UN COVO DI MESSINA DENARO TROVATO UN CANE. AIDAA SPORGE DENUNCIA PER MALTRATTAMENO E ABBANDONO

CAMPOBELLO DI MAZARA (27 GENNAIO 2023) Una denuncia per il reato di maltrattamento di animali sarò inviata domattina alla procura di Marsala dall'Associazione Italiana Difesa Animali ed Ambiente AIDAA per il reati di maltrattamento e abbandono di animali in merito al ritrovamento di un cane tenuto chiuso in un garage di evidente stato di abbandono, affamato e disidratato. Gli animalisti nella denuncia chiedono di verificare l'esatta identità del proprietario e poi di procedere nei suo confonti per i reati sopra riportati.



ZUFFA TRA DUE CANI A COSSATO. UNO MUORE

 I carabinieri sono accorsi ieri a Cossato in via Cesare Battisti su segnalazione di alcuni residenti in zona. In un cortile recintato si stavano azzuffando due cani.

Quando i militari sono giunti sul posto uno dei due animali era agonizzante. Nel frattempo sono arrivati i proprietari che hanno portato il cane ferito dal veterinario. Per la povera bestia purtroppo non c’è stato nulla da fare. Protagonisti dell’episodio un weimaraner e un meticcio.



INCIDENTE DI CACCIA A THIESI

 Un cacciatore di 20 anni è rimasto ferito durante una battuta di caccia nelle campagne di Thiesi.

Il giovane è stato colpito all'addome.

Sul posto sono intervenuti i carabinieri e il 118. Le condizioni del giovane sono gravi.



ALLEVATRICE TROVATA MORTA CON I 3 CANI SULL'APPENNINO ARETINO

 Un'allevatrice di cani è stata trovata morta nella neve sull'Appennino aretino, a 5 km dall'abitato più vicino, Badia Tedalda. Il corpo è stato ritrovato casualmente martedì scorso su un sentiero isolato da alcune persone che stavano ripulendo i sentieri forestali, dopo le nevicate dei giorni scorsi, che hanno portato oltre un metro di neve nella zona.

Secondo accertamenti incaricati dalla procura di Arezzo, Cristiana Gugu, 50 anni, è stata stroncata da un attacco cardiaco causato dal freddo. Accanto al suo corpo, anche quello di tre cani che la seguivano. Salvi, invece, quelli rimasti nell'allevamento.

La donna viveva da tempo nell'oasi della Cocchiola. Abitava da sola in una casetta di legno nel bosco. In estate la zona è frequentata da escursionisti, ma d'inverno è isolata e deserta e con le nevicate dei giorni scorsi ancora meno. 

Il pubblico ministero Julia Maggiore ha disposto gli accertamenti, che hanno confermato la causa del decesso. Il magistrato ha dato il nulla osta per i funerali. La salma si trova ora a Sansepolcro, proprio nel capoluogo dell'Alta Val Tiberina dove era stata per sbrigare commissioni, ed era stata vista l'ultima volta lunedì mentre saliva su un pullman prima di tornare in montagna.



giovedì 26 gennaio 2023

LE TESTE DI ANIMALI SELVATICI APPLICATE AI VESTITI IN PASSERELLA SONO UN MESSAGGIO PROFONDAMENTE SBAGLIATO

ROMA (26 GENNAIO 2023) Sulla sfilata parigina dei vestiti della Maison Schiapparelli  dove le 3 top model Shalomon Harlow, Irina Shayk e Naomi Campbel hanno sfilato con indosso abiti decorati con applicazioni in pelliccia finta ecologica ritraenti teste di leone, lonza e lupa ha creato la solita polemica dove non sono mancati scivoloni di cattivo gusto come gli insulti rivolti agli animalisti da una nota giornalista in un articolo apparso in un magazine online polemica nella quale non potevano mancare le parole di Chiara Ferragni la influencer che ha annunciato di voler vestire con un abito firmata dalla Schiapparelli (speriamo non con uno degli abiti oggetto della contesa) e che non perde occasione per mettere il becco in ogni situazione senza ricordare che lei stessa negli anni scorsi fu al centro di una polemica per aver sponsorizzato una borsa di coccodrillo per la cui realizzazione venivano sgozzati  con il taglio della gola a freddo decine di cuccioli di coccodrillo. Sulla vicenda interviene con una nota stampa molto stringata l'ASSOCIAZIONE ITALIANA DIFESA ANIMALI ED AMBIENTE che prende le distanze dalle polemiche inutili e condanna la decisione della Maison Schiapparelli di far sfilare quei vestiti. "Si certo - scrivono gli animalisti di AIDAA- si tratta di teste di animali realizzate con pellicce ecologiche e ci mancherebbe. altro ma il problema è nel messaggio sbagliato che tale iniziativa ha trasmesso  e che rischia di normalizzare e glorificare la concezione e l’estetica degli animali come accessori e trofei e questo è profondamente sbagliato ".



ADOZIONE CAVALLO REMI'- AGGIORNAMENTI

 Ancora pochi giorni e sarà presentato il piano di adozione per il cavallo Remì al comune di San Carlo Canavese.  Saranno proposte due location diverse ed alternative tra loro dove il cavallo potrà vivere tenendo conto della sua età e del suo problema alla vista. I tecnici esperti di AIDAA stanno predisponendo le ultime veriiche che come scritto questa sera al sindaco di San Carlo saranno consegnate a breve.