martedì 15 settembre 2015

FRANCESCA SORRENTINO QUELLA CHE LUCRA SUI CUCCIOLI DI CANE


In queste settimane mi sono imbattuto più volte nelle vicende della signora Francesca Sorrentino, moglie e madre di carabinieri, la stessa che cinque anni fà si rivolse al tribunale degli animali di AIDAA per chiedere aiuto, in quanto, sosteneva la signora che i NAS dei carabinieri gli avevano rubato i cani. Ovviamente dopo aver visionato le farneticazioni della donna abbiamo visto bene di non avere ulteriori contatti. Ora dopo cinque anni me la ritrovo ancora davanti in una vicenda di squallore umano senza precedenti. Non entro qui nel merito delle diatribe, ma mi limito a segnalare due questioni sulle quali stiamo indagando frutto di segnalazioni precise inviate al comando generale regionale calabrese dell'ARMA DEI CARABINIERI. 
Secondo le testimonianze raccolte infatti la donna farebbe lucro sui cani e in modo speciale sui cuccioli. Come? Semplicemente catturando cagne gravide e facendole razzare, ma poi anzichè sterilizzare la cagnetta la stessa sarebbe rimessa in strada allo scopo di farla ingravidare nuovamente in modo da poter avere altri cuccioli da fare adottare e farci sopra la cresta.
La seconda segnalazione che se confermata sarebbe veramente infamante, riguarda le attività lucrative della donna che vive in un piccolo paese della Calabria. La Sorrentino secondo le testimonianze raccolte, si aggira nelle case del paese raccogliendo soldi per far sterilizzare i cani, ma in realtà questi cani non vengono affatto sterilizzati ma caricati in macchina e dispersi nelle montagne adiacenti il paesello della zona del cosentino. Ovviamente i soldi non vanno per le sterilizzazioni ma nelle tasche della donna e delle sue complici delle quali ci riserviamo di parlare in separata sede....